Non Medical Prescribing (repost)

Non-medical Prescribing (repost)  eBooks & eLearning

Posted by interes at March 24, 2014
Non-medical Prescribing (repost)

Non-medical Prescribing By Mahesh Sodha, Soraya Dhillon
English | 2009-09-03 | 224 Pages | ISBN: 085369768X | PDF | 1,9 MB

This is a guide to practitioners on how to prescribe confidently in specialist areas. This book provides and overview of non-medical prescribing by health professions other than doctors and covers the ethics, legal and patient safety framework.

Non-medical Prescribing in the United Kingdom  eBooks & eLearning

Posted by Jeembo at Jan. 18, 2018
Non-medical Prescribing in the United Kingdom

Non-medical Prescribing in the United Kingdom by Penelope Mary Franklin
English | 2017 | ISBN: 3319533231 | 236 Pages | PDF | 5.0 MB

This book explores key developments in Non-medical Prescribing in the UK. Addressing the needs of countries in the European Market and beyond, which have been closely watching UK developments and would be interested in embedding or developing counterparts of their own.

Non-Medical Prescribing: Multidisciplinary Perspectives (repost)  eBooks & eLearning

Posted by interes at Sept. 10, 2015
Non-Medical Prescribing: Multidisciplinary Perspectives (repost)

Non-Medical Prescribing: Multidisciplinary Perspectives by Eleanor Bradley and Peter Nolan
English | 2008-06-09 | ISBN: 0521706874 | PDF | 206 pages | 1 MB

Non-Medical Prescribing: Multidisciplinary Perspectives  eBooks & eLearning

Posted by ChrisRedfield at June 11, 2015
Non-Medical Prescribing: Multidisciplinary Perspectives

Eleanor Bradley, Peter Nolan - Non-Medical Prescribing: Multidisciplinary Perspectives
Published: 2008-06-09 | ISBN: 0521706874 | PDF | 206 pages | 3.59 MB

Jon Kalman Stefansson - I pesci non hanno gambe (Repost)  eBooks & eLearning

Posted by Karabas91 at April 16, 2018
Jon Kalman Stefansson - I pesci non hanno gambe (Repost)

Jon Kalman Stefansson - I pesci non hanno gambe
Italian | 2015 | 370 pages | ISBN: 887091447X | EPUB | 0,8 MB

Tutto comincia con l'amore, l'"esplosione solare che ti distrugge la vita e rende abitabili i deserti", ma che col tempo può diventare un banale martedì. È allora che Ari, poeta di vocazione ed editore di successo, manda tutto in frantumi, tradisce sua moglie e i tre figli e fugge dall'Islanda. È allora che sua nonna Margrét, un secolo prima, ritorna dal Canada piena di sogni, si toglie il suo vestito americano per il marito che ha scelto, ma si ritrova soffocata da un villaggio di pescatori che destina l'uomo al mare e la donna a un'inerte solitudine. L'urgente ricerca di se stessi e della felicità guida questa insolita storia famigliare, che procede a flashback nel tempo attraverso i due angoli opposti d'Islanda, da un arcaico fiordo dell'est alla piana di Keflavík,, che ha avuto il suo unico periodo di splendore all'epoca della controversa base americana, quando navi cariche di prodotti mai visti venivano accolte come ponti verso tempi moderni..

Endocrine Surgery (Landes Bioscience Medical Handbook (Repost)  eBooks & eLearning

Posted by DZ123 at April 11, 2018
Endocrine Surgery (Landes Bioscience Medical Handbook (Repost)

Richard A. Prinz, "Endocrine Surgery (Landes Bioscience Medical Handbook"
English | 2000 | ISBN: 1570595747 | PDF | pages: 281 | 3.2 mb

Inside the Human Genome: A Case for Non-Intelligent Design (Repost)  eBooks & eLearning

Posted by roxul at March 14, 2018
Inside the Human Genome: A Case for Non-Intelligent Design (Repost)

John C. Avise, "Inside the Human Genome: A Case for Non-Intelligent Design"
English | ISBN: 0195393430 | 2010 | PDF | 240 pages | 3.6 MB

Elda Lanza - La bambina che non sapeva piangere (Repost)  eBooks & eLearning

Posted by Karabas91 at March 6, 2018
Elda Lanza - La bambina che non sapeva piangere (Repost)

Elda Lanza - La bambina che non sapeva piangere
Italian | 2016 | 400 pages | ISBN: 8893810832 | EPUB | 0,4 MB

La notizia è su tutti i giornali: il ricco barone De Brusset è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco nella sua abitazione milanese. Sul luogo del delitto, gli agenti hanno trovato anche la figlia Gilla, diva della televisione caduta in disgrazia, sporca di sangue e sconvolta. Il linciaggio mediatico è immediato, e la posizione di Gilla sembra indifendibile, tanto più che la donna, in stato catatonico per il trauma, non può testimoniare. Nessuno ritiene che il caso necessiti di chiarimenti. Nessuno, tranne Max Gilardi. Per lui, novello Ulisse, in perenne tensione tra il richiamo dell'avventura e la nostalgia della sua Napoli, sta per cominciare il gran viaggio. Elda Lanza, giunta al suo quinto libro incentrato sull'avvocato partenopeo, ci accompagna con naturalezza in un cammino che attraversa l'Italia intera.

Je ne sais pas dire non - Karine Danan (Repost)  eBooks & eLearning

Posted by Maroutan at March 5, 2018
Je ne sais pas dire non - Karine Danan (Repost)

Je ne sais pas dire non - Karine Danan
French | 2013 | 286 Pages | ISBN: 2212557450 | EPUB | 294.55 KB

Après une thérapie de couple qui s'est terminée par une rupture, Esther revient sur le divan, seule cette fois, pour dévoiler un secret trop lourd à porter. Au fil des séances, elle prend petit à petit conscience qu'elle reproduit sans cesse le même schéma dans ses relations professionnelles et affectives que lorsqu'elle était enfant. Faire plaisir à l'autre à tout prix, se sentir coupable, camoufler la honte…
Luca Simonetti - Contro la decrescita. Perché rallentare non è la soluzione (Repost)

Luca Simonetti - Contro la decrescita. Perché rallentare non è la soluzione
Italian | 2014 | 259 pages | ASIN: B00OHOIHMS | EPUB | 0,6 MB

Questo libro si propone un compito tanto necessario quanto controcorrente: smontare il mito della decrescita come visione alternativa della società rivelandone di volta in volta i numerosi luoghi comuni, le ingenuità o addirittura la malafede. Ha davvero senso il nuovo mito del ritorno alla terra e l’elogio dei contadini del passato? È giusto considerare l’austerità un valore contrapponendola al «demoniaco» consumismo? Siamo proprio sicuri che lo slow food sia più etico e altruistico del tanto stigmatizzato fast food? E uno Stato in cui qualcuno decidesse cosa è necessario consumare per vivere, e cosa non lo è, non diventerebbe uno Stato totalitario? Non c’è il rischio che si tratti dell’ennesima, prepotente riemersione di un’ideologia antica che ha già avuto in passato esiti politicamente nefasti?